Giovanni 15:16
Non siete voi che avete scelto Me, ma sono Io che ho scelto voi, e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga; affinché tutto quello che chiederete al Padre, nel Mio nome, Egli ve lo dia.

 

Messaggio del 8 maggio 1986 (dato a Medjugorje)
Cari figli! Voi siete responsabili dei messaggi. Qui si trova la fonte della grazia, e voi cari figli siete i vassoi nei quali vengono trasmessi questi doni. Perciò, cari figli, vi invito a compiere questo servizio con responsabilità. Ognuno risponderà secondo la propria capacità. Vi invito a distribuire i doni agli altri con amore, e a non conservarli per voi soli. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

 

                                                                             Gino

"…Dai Gino vai a Medjugorje…"
"…A Medjugorje io, e che ci vado a fare, in pellegrinaggio; poi tutti che pregano, cantano mi sembrano tutti matti esaltati. Ma sì quasi quasi vado, tanto male che vada mi prendo una settimana di ferie, tanto più che quest’anno non sono potuto andare in vacanza…".
Era questo quello che pensavo ad ottobre del 2003 prima di partire.
Ma non avevo fatto i conti con Lei, con la Madonna. Tornato a casa la mia vita è completamente cambiata.
Mi sono innamorato di Lei. Ormai tutta la mia vita è per Lei, non passa un secondo che non La penso, non c’è un gesto che faccio che non sia per Lei.
Per Lei ho lasciato il mio lavoro di agente di assicurazioni (in tanti mi avevano detto che sarei stato un pazzo a lasciare), per Lei ho lasciato la vita fatta di soldi, discoteche, ristoranti, feste e donne.
È per Lei che ora organizzo pellegrinaggi a Medjugorje.
“….Madre mia, in tanti mi hanno detto che sono stato bravo a dirTi di si, ma Tu sai che non è proprio così, il mio amore per Te può venire solamente dal cuore del Padre, per questo grande dono e le sensazioni provate…MA COME POTEVO, DIRTI DI NO…!!!”
Vorrei portare alla Madonna più persone possibile e vorrei tanto che:
"Il buon Gesù, attraverso le Mani e il Cuore Immacolato della Mamma, facesse in voi quello che ha fatto in me...” 

"dai Gino vai a Medjugorje" (continua)
  

                                                               Gisella 

...ti sono tanto grata Maria che quel giugno 2006 hai fatto in modo che rinunciassi a vacanze tradizionali per venire da te, a Medjugorje, con le mie figlie.
Attraverso quel primo viaggio mi è stata ridata una famiglia, una famiglia non di legami di sangue ma di legami in Cristo, sono stata introdotta ad un preghiera più profonda; mi è stato donato un cuore nuovo affinché potessero realizzarsi per me i versetti di Isaia “Nessuno ti chiamerà più Abbandonata,né la tua terra sarà più detta Devastata, ma tu sarai chiamata Mio compiacimento e la tua terra, Sposata…”.
Inoltre aiutare questa associazione doveva essere nei piani della Madonna per me, avendo conosciuto Gino, ai suoi primi viaggi come organizzatore, che mi ha chiesto di dargli una mano……. 

                                                                              Patrizia

Già era stata pellegrina a Medjugorje, invece con l’associazione “ecco i tuoi bambini” per la prima volta, durante il festival dei giovani, nell’agosto del 2008.
Moglie e mamma, di tre figli, il suo carattere è tranquillo. Associa la missione di mamma, al lavoro di tutti i giorni in modo perfetto, vedere la sua famiglia insieme è una gioia, sono un grande esempio.
 

 

                                                                               Angela

Già era stata pellegrina a Medjugorje, invece con l’associazione “ecco i tuoi bambini” per prima volta, nell’ottobre del 2007.
E’ mamma di Lucrezia, abbina il suo bellissimo lavoro di arpista, ad una vita dedicata agli altri, fra malati, mense per i poveri, spesso, ha raccolto barboni per la strada, per poi pulirli, rivestirli e dar loro da mangiare. 
 

                           

                                                                              Giovanni

Per la prima volta, pellegrino a Medjugorje con l’associazione “ecco i tuoi bambini”, nel giugno del 2009.
Sposato con Vanda (che ora è in Paradiso) e padre di due figli.
Ancora quando non era pellegrino, ha inviato sul sito le sue preghiere, ed ora, è lui che inserisce le tue, e i tuoi ringraziamenti, nelle due pagine dedicate a questo.
La Madonna, ha voluto lui, perché è onesto e con un cuore grande, in questo compito, fondamentale, ci mette tutto il cuore e l’anima.
Ringrazio Dio, di avermelo fatto incontrare, lui prega per le persone che mandano le preghiere alla Madonna, e noi preghiamo per lui!
 

                                                                  Anna

Per la prima volta a Medjugorje con l’associazione “ecco i tuoi bambini” nell’agosto del 2010. Madre di due ragazzi, alla famiglia dedica gran parte del suo tempo dando loro un grande esempio di forza e impegno anche nella preghiera, ha avuto la conversione forte dopo la morte del padre

 

 

                                                                                Francesca

Già a Medjugorje da diversi anni, con l'associazione “ecco i tuoi bambini” dal 2010.
Abbina il suo lavoro di impiegata ad attività di servizio presso la Parrocchia di Sant’Ippolito Martire con i bambini di “Casa azzurra”.
Opera sua sono le borsette per le signore e gli orsetti per i bambini in carta riciclata, che regaliamo in pellegrinaggio.
 

                                                  Ma una cosa ci accomuna tutti…!!!
Siamo consapevoli che il nostro non è un lavoro, ma una missione, che dobbiamo compiere perché la Madonna ci ha voluti. Lei, vuole da noi il massimo, con tutti i nostri pregi e difetti, spesso, abbiamo sbagliato e sbaglieremo ancora, ma Dio Padre è testimone, del grande cuore, anima e impegno che mettiamo in questa associazione. 


                                                             Una grande famiglia
Sempre quando sono sul pullman per Medjugorje e non solo, leggo alcuni messaggi della Madonna dove la Mamma vorrebbe che non restassimo una singola entità chiusi in noi stessi, ma ci conoscessimo tra noi, scambiassimo le nostre opinioni diventando cosi un gruppo affiatato.  

                       "Ma eccola la grande famiglia dell’associazione iniziando da loro":

Quando Gesù ha mandato gli apostoli ad evangelizzare, non ha detto loro di formare dodici gruppi separati e di pregare individualmente, ma ha sempre cercato di unire persone formando un unica grande famiglia.

Ringrazio Lei, La Madonna, che è riuscita ad unire in questi viaggi, persone completamente diverse tra loro, diverse di carattere, di regione, di età. Ormai sono nate grandi amicizie, ci sentiamo, ci vediamo, ci aiutiamo pregando insieme e pregando l’uno per l’altro, e molti sono partiti da soli per Medjugorje senza conoscere nessuno. Sei ragazzi si conosciuti in pellegrinaggio e si sono sposati.

Per me questa è una delle grazie più grandi che La Madonna fà in quel luogo benedetto da Dio.

Ed è per questo che non vorrei che l'associazione rimanesse tale, ma che piano piano, con il volere di Dio e con l'aiuto della Madonna, diventasse una grande famiglia:
 

                                          LA FAMIGLIA di Maria di "ECCO I TUOI BAMBINI”

 

 

 

Carlo e Daniela                                                                                           Tommaso ed Elisa

questi sei “bambini”, si sono conosciuti in pellegrinaggio a Medjugorje, e poi si sono sposati.
E’ una gioia sapere che la Madonna attraverso questi pellegrinaggi fa queste cose…
…ma la famiglia dell’associazione sono anche loro: 

 


 

 

 

 

 

 

….e loro, sono solamente alcuni dei “bambini” che la Mamma ha invitato in pellegrinaggio.
Nella pagina del sito http://www.eccoituoibambini.org/photogallery/, troverai tutti gli altri.

                                                                           

                                                                        Preghiamo e pregheremo per tutti voi….

 

Che Dio vi benedica tutti e la Madonna vi protegga…
Angela, Gino, Giovanni, Gisella, Patrizia, Anna, Francesca… e tutti i “bambini” pellegrini